Prepararsi per seguire con il massimo profitto SPOC 2014

Uno dei grandi dubbi di chi è speaker della SharePoint & Office Conference 2014 (ma lo stesso vale anche per altri eventi) è quello di trovarsi spesso di fronte a platee con livelli disomogenei di conoscenza ed esperienza della tecnologia.

Un peccato lasciare per strada qualcuno (perché magari è alle prime armi su SharePoint), ma peccato anche non decidere di approfondire argomenti con affondi tecnici…

Tenere un livello più basso e introduttivo, senza perdere nessuno per strada… ma rischiando di “annoiare” qualcuno dei partecipanti… oppure alzare il livello tecnico, “ammazzando” qualche neofita?

Un dilemma insomma.

Quest’anno a SPOC 2014 abbiamo deciso una cosa, che è anche un ottimo valore aggiunto per chi si iscrive alla conferenza.

Chi si iscrive avrà infatti la possibilità di seguire, nelle settimane precedenti l’evento, una ricca selezione di registrazioni di sessioni di SPOC 2013.
In questo modo sarà possibile studiare gli argomenti di base, che considereremo prerequisito per gran parte delle sessioni di SPOC 2014.

Non male anche l’opportunità di fare un ripassino per tutti gli altri! Smile

Ho finalmente capito che cosa è un Phablet

Ho avuto modo di testare per una settimana un Nokia Lumia 1320, grazie ad un’interessante iniziativa di @NokiaItaIia.

La prima impressione

Abitualmente utilizzo un Lumia 925, che ho acquistato un paio di mesi fa. Quando decisi di passare la Lumia 925 (partendo da un glorioso Samsung Omnia 7), il mio maggiore timore era legato alle dimensioni del dispositivo, che temevo potessero essere troppo grandi, per il tipo di utilizzo che ne faccio e per come lo porto in giro (spesso inserito nella tasca dei jeans).

Non appena è arrivato il 1320… l’ho affiancato al mio 925 (che a quel punto sembrava un “nanetto”)… e la prima impressione è stata: è troppo grande!

image

Da qui mi sono posto la domanda: ma per cosa o come lo utilizzerei?

Personalmente, per le ragioni descritte sopra, non lo utilizzerei come telefono di tutti i giorni… ma senza dubbio lo consiglierei a chi segue abitudini diverse dalle mie (es. utilizza una borsa, comoda per trasportare il 1320), e sarà in grado di apprezzarne i benefici.

Si tratta di un Phablet, e non di un semplice telefonino, e credo possa coprire gran parte delle necessità di chi oggi è orientato ad acquistare un tablet per il tempo libero e come second screen per il tempo libero davanti alla TV.

Il grande schermo

Il display da 6” si apprezza per molti aspetti:

  • chi non è più giovanissimo e inizia a soffrire di qualche problema di vista ne sarà felice
  • la maggiore dimensione dello schermo si traduce anche in una tastiera molto più semplice da usare, con i tasti delle lettere ben separati
  • gli elementi sullo schermo (eccetto per la schermata inziale) risultano nei fatti “zoomati”, mentre a mio avviso si sarebbe potuto sfruttare meglio il grande schermo, giocando con una maggiore risoluzione e con una differente ergonomia degli elementi
  • la schermata iniziale offre una colonna in più dove collocare i Tiles, rispetto ai dispositivi più piccoli, ed è senz’altro una cosa apprezzabile nella personalizzazione del dispositivo
  • alcune applicazioni, come certi giochi ad esempio, godono moltissimo della maggiore dimensione dello schermo (ad es. ho giocato con Fifa 2014 che è risultato decisamente più giocabile rispetto al mio 925)
  • la navigazione sui siti web e l’utilizzo professionale (ad es. su siti SharePoint, dove si preferisce la visualizzazione PC a quella mobile) è decisamente valorizzato, anche se una diversa risoluzione video avrebbe reso l’esperienza ancora migliore

image

I benefici

  • Il 1320, nonostante le dimensioni, è decisamente leggero. Credo che sia la prima sensazione non appena provi a sollevarlo.
  • Il rapporto qualità-prezzo lo considero decisamente vantaggioso (mentre scrivo questa recensione i prezzi del dispositivo oscillano tra i 260€-299€).
  • Ideale per chi soffre di problemi di vista nell’utilizzo di un tradizionale smartphone
  • Ottima autonomia della batteria, comparata con altri dispositivi, forse in grado di sfruttare il maggiore spazio nell’alloggiamento
  • Nonostante le caratteristiche del processore non siano quelle del top della gamma, l’utilizzo di applicazioni impegnative (es. Fifa 2014) è risultata più fluida rispetto al mio Lumia 925 (che sulla carta dispone di maggiore potenza)
  • Per il resto è un Lumia, quindi ricco di dotazioni di serie e di app per tutti i giorni che non c’è bisogno di evidenziare

image

I difetti

Non so se considerarli realmente difetti, ma per me lo sono stati:

  • con il device orientato orizzontalmente la tastiera occupa quasi tutto lo spazio sullo schermo, offrendo una tastiera molto comoda, ma rendendo sostanzialmente illeggibile quello che si sta scrivendo
  • mi sarei aspettato qualcosa di più dalla macchina fotografica, comunque buona… ma non quanto avrei immaginato
  • troppo grande per me: più “tablet” che “telefono”

Extra boost

Nokia, oltre al Lumia 1320, mi ha inviato anche un “”Nokia Extra boost”", ossia un USB Changer che è molto comodo per chi teme di non coprire l’autonomia della giornata o per chi viaggia spesso.
In pratica è un leggero cilindretto (la batteria), collegabile con un cavetto USB in una doppia modalità: da un lato il cavetto ricarica la batteria supplementare, dall’altro il cavetto trasferisce la carica dell’Extra boost al tuo Lumia, offrendogli immediata energia (nel caso fossi rimasto a secco) e consente la veloce ricarica del dispositivo.

image

La mia recensione è pubblicata anche su Ciao!.

Non abbiate troppa fretta ad installare SharePoint Server 2013 SP1

Dopo circa un mese dal rilascio del Service Pack 1 Microsoft ha sospeso la diffusione del SP1 di SharePoint Server 2013.

We have recently uncovered an issue with this Service Pack 1 package that may prevent customers who have Service Pack 1 from deploying future public or cumulative updates. As a precautionary measure, we have deactivated the download page until a new package is published.

La nuova ISO (SPS2013 inclusivo di SP1), disponibile da alcune settimane, non dovrebbe essere affetta dallo stesso problema.

Ricordo che per SharePoint Foundation 2013, dopo il rilascio del SP1 è stata già diffusa la Public Update March 2014.

Installare software, compreso Office per iOS, grazie a Office 365

Gli utenti di Office 365, ovviamente se hanno sottoscritto un piano tariffario adeguato, hanno il diritto di installare Microsoft Office sul proprio dispositivo (fino a 5 device per utente).

Molti di noi oggi utilizzano più dispositivi, e non solo il tradizionale PC. Basta pensare alla diffusione di tablet e smartphone…

Dopo aver acceduto al Portale di Office 365, fai clic sul link Impostazioni (Impostazioni: aggiornare il profilo, installare software e connetterlo al cloud), scegli Impostazioni di Office 365 (Office 365 Settings), quindu fai clic sulla voce Software dal menu di sinistra.

Da questa pagina potrai verificare se e su quali dispositivi hai già installato e attivato Office (eventualmente potrai disattivarlo se si tratta di vecchi dispositivi, al fine di tornare a disporre pienamente delle 5 attivazioni/utente).

Puoi scegliere anche la lingua e la versione (32 o 64 bits) dell’Office da installare.

image

Oltre alla possibilità di installare Office (sempre nella versione più ricca ed aggiornata), puoi scegliere, sempre attraverso il menu di sinistra, se scaricare il client di Lync, disponibile mentre vi scrivo sia nella versione 2013 che 2010.

Nella sezione Tools & add-ins hai la possibilità di trovare SharePoint Designer 2013, che potrai scegliere nella lingua più adatta e nella versione 32/64 bits.

I componenti Desktop setup sono oggetti che permettono di migliorare l’integrazione con i servizi Office 365 per quegli utenti che hanno deciso di continuare ad utilizzare anche le vecchie versioni di Office 2007 e Office 2010.

Infine la sezione Phone & tablet ti offre la possibilità di scaricare il software per il tuo device mobile, trovando a volte semplici link allo Store del dispositivo ed in altro casi le istruzioni necessarie:

image

Scegliendo ad esempio l’opzione iPad, verrai portato verso il sito business-apps.

In generale è possibile scaricare Microsoft Office Mobile per iOS da Apple iTunes

Istantanea iPhone 1

Istantanea iPhone 2

Si tratta di una soluzione molto attesa, e che nei primissimi giorni dal rilascio (pochi giorni fa) non ha riscosso un grandissimo feedback positivo, a causa della difficoltà di editing dei contenuti.

Personalmente, soprattutto per gli utenti iPad, il mio suggerimento è di non dimenticare la possibilità di visualizzare (in full fidelity) e modificare i documenti Office attraverso il semplice utilizzo del browser del device, grazie alla possibilità di salvare i propri documenti su SharePoint Online… il tutto grazie ovviamente al servizio Office Online.

Disponibile Office per Android

E’ gratuitamente scaricabile Microsoft Office per Android.

image

La versione di Office ottimizzata per dispositivi Android offre numerose funzionalità incluso OneDrive for Business.

image

La considero un’interessante apertura, che si aggiunge all’annuncio della disponibile dell’Office 365 SDK per Android, annunciato alla recente SPC14 di Las Vegas.

Webcast di introduzione a SharePoint Online – collaborare da qualsiasi luogo, utilizzando le Office Web Apps su PC e Tablet e OneDrive for Business

Ecco la terza ed ultima “puntata” dei webcast introduttivi a SharePoint Online e Office 365.

Webcast dedicato ai temi della condivisione dei contenuti SharePoint Online (anche verso utenti esterni all’organizzazione), l’utilizzo dei documenti Office da qualsiasi dispositivo grazie a Office Online e alla gestione dei contenuti in mobilità attraverso OneDrive for Business.

image

E’ anche possibile scaricare la presentazione da SharePointCommunity.it.

Webcast di introduzione a SharePoint Online per organizzare i contenuti e sfruttare la social collaboration

Seconda puntata della serie di tre webcast di introduzione a Office 365 e SharePoint Online.

Questo secondo incontro, registrato giovedì scorso, ruotava sul tema “Introduzione a SharePoint Online – organizzare i contenuti e sfruttare la social collaboration”.

image

Tra i vari temi toccati anche numerose considerazioni per chi è interessato a far evolvere le vecchie cartelle condivise verso i siti di SharePoint Online.

Anche la presentazione è scaricabile da SharePointCommunity.it