Corso SSAS Tabular Workshop a Milano 29-31 ottobre 2013

Dal 29 al 31 ottobre 2013 terrò nella sede di Microsoft un’edizione in italiano del SSAS Tabular Workshop (finora sempre erogato all’estero in inglese). Oltre a essere una novità in Italia, questo corso è una nuova versione assoluta perché strutturato su 3 giorni con delle esercitazioni per gli studenti. Il corso precedente era compresso in 2 giorni e senza esercitazioni. Il maggiore tempo a disposizione consente un’approfondimento migliore, grazie anche alla pratica che si può fare nella creazione di modelli Tabular e nella scrittura di query in DAX.

Fino al 15 ottobre 2013 è disponibile una tariffa scontata (Early Bird). Il corso è destinato a BI developer che hanno già una conoscenza dei problemi di modellazione tipici di un data mart (Kimball, Star Schema). L’eventuale conoscenza di versioni precedenti di Analysis Services (dalla 2000 alla 2008 R2) consente di valutare più in dettaglio le differenze tra la modellazione Tabular e quella Multidimensional (entrambe disponibili in Analysis Services 2012). Ogni partecipante riceverà una copia di Microsoft SQL Server 2012 Analysis Services: The BISM Tabular Model, libro che ho scritto insieme ad Alberto Ferrari e Chris Webb.

Stiamo valutando di fare anche in Italia il corso di approfondimento su DAX (Advanced DAX Workshop), finora erogato solo in Inghilterra e che stiamo pianifichiamo di erogare nel 2014. In funzione delle richieste valuteremo i paesi in cui andare: contattatemi se pensate che sarebbe interessante averne un’edizione in italiano.

Mobile Conference il 28 ottobre 2013 a Bologna

Il 28 ottobre 2013 si terrà la Mobile Conference a Bologna. L’agenda completa è stata pubblicata da poco e oltre a molte sessioni dedicate soprattutto a chi intende sviluppare su mobile per piattaforme diverse, saranno interessanti le molte roundtable dell’evento.

Io mi occupo prevalentemente di Business Intelligence e anche in questo settore la possibilità di vedere dati in mobilità è all’ordine del giorno, ma personalmente non ho ancora un’esperienza di sviluppo specifica su Mobile. Proprio per questo sarò un partecipante attento e farò molte domande nelle varie roundtable disponibili.

PowerPivot Workshop 2013 a Milano (17-19 aprile 2013)

Dal 17 al 19 aprile 2013 ci sarà a Milano (o meglio, a Peschiera Borromeo, in Microsoft) un’edizione in italiano del PowerPivot Workshop (che normalmente eroghiamo in inglese fuori dall’Italia). Si tratta della prima edizione pubblica di questo corso in Italia, perché finalmente abbiamo riscontrato un livello di utilizzo e interesse verso PowerPivot che sta andando al di là della stretta cerchia di addetti ai lavori – tipicamente consulenti di Business Intelligence che lo usano per prototipi o modelli per un numero ridottissimo di utenti.

Fino al 29 marzo è possibile iscriversi usufruendo di una tariffa scontata (Early Bird). Il corso è destinato a utenti avanzati Excel ed è strutturato con molte esercitazioni pratiche, proprio per dare modo di prendere confidenza anche pratica con lo strumento, con l’assistenza del docente. Il corso sarà condotto da Alberto Ferrari, autore del libro Microsoft Excel 2013 – Building Data Models with PowerPivot. Ogni partecipante riceverà una copia del libro, che sarà comunque disponibile a tutti ai primi di aprile.

SQL Server & Business Intelligence Conference 2013

Il 28 e 29 maggio 2013 si terrà a Milano l’ottava edizione della SQL Server & Business Intelligence Conference 2013. Quella di quest’anno è una edizione che, a un anno di distanza dal rilascio di SQL Server 2012, consentirà di approfondire diversi temi, lasciando comunque un po’ di spazio per alcune novità intercorse in 12 mesi.

L’agenda presenta alcune novità nella parte di Business Intelligence: dall’anno scorso sono stati rilasciati Excel 2013 (che include Power View), SharePoint 2013 e l’add-in di Data Mining per Excel 2013. Inoltre speriamo di poter annunciare anche qualche altra novità in uno slot che per ora è vuoto – purtroppo è troppo presto per parlarne, ma sarà di grande interesse per chi si occupa di BI.

Nella parte di SQL relazionale sono da segnalare le sessioni in qualche modo legate al cloud: dalla virtualizzazione di SQL Server all’uso di SQL Azure e di SQL Server in Windows Azure. Non mancano approfondimenti su ottimizzazione nonché analisi e controllo dei carichi di lavoro su SQL Server.

Sessioni inedite, che saranno supportate da video più introduttivi che saranno messi a disposizione prima della conferenza, proprio per consentire a tutti di “arrivare preparati” e non perdere niente.

Tra poche settimane sarà poi pubblicata l’agenda delle round-table: si tratta di verie e proprie tavole rotonde che l’anno scorso hanno avuto un grande successo e quest’anno saranno riproposte aumentando la capacità e migliorando ulteriormente le possibilità di incontro e scambio che questo format rende possibile.

Se però si vuole risparmiare 200€… non si può aspettare e bisogna iscriversi entro il 2 aprile 2013, data di scadenza del super early bird.

Eseguire query DAX su Tabular in Excel

Apparentemente non è possibile creare una query DAX in Excel collegandosi ad Analysis Services Tabular. Poiché i dati sono disponibili su Analysis Services in forma tabellare, può essere utile importare una tabella, o una parte di essa, in una tabella Excel, senza ricorrere a tabelle Pivot che limitano l’aggiunta di colonne con formule in Excel.

In realtà è possibile importare questi dati in una tabella Excel usando una query DAX o MDX attraverso una connessione OLEDB. Il problema è che l’interfaccia utente di Excel, per guidare l’utente, di fatto impedisce la creazione di una tale query in maniera diretta. Per aggirare il problema si può modificare manualmente un parametro del file ODC che contiene la connessione e in questo modo si riesce a inserire la query DAX o MDX desiderata.

Una descrizione sommaria del procedimento è disponibile nel mio blog in inglese, mentre un articolo su SQLBI contiene una descrizione passo-passo della procedura da utilizzare.

Linked Table e Linkback Table in Excel 2013

Con Excel 2013 è possibile usare PowerPivot in maniera molto più integrata. Una funzionalità interessante è data dall’estrazione di dati da PowerPivot con query DAX in tabelle Excel che vengono poi usate per applicare calcoli con le formule di Excel. Tali risultati sono poi riutilizzabili in PowerPivot usando nuovamente delle Linked Table.

L’aspetto più significativo è dato dalla possibilità di creare tabelle con cardinalità diversa da quelle originariamente importate in PowerPivot. Per identificare delle tabelle in PowerPivot che contengono dati originati da altre tabelle di PowerPivot ma integrati con formule eseguite in Excel, abbiamo coniato il termine Linkback table. Una descrizione più dettagliata è disponibile nel mio blog in inglese e in un articolo sul sito SQLBI.

Compatibilità tra versioni di PowerPivot

Segnalo un mio post sul blog in inglese relativo alla compatibilità tra versioni di PowerPivot.

Può essere utile sapere che non è semplice condividere un workbook di Excel tra utenti di Excel 2010 ed Excel 2013 se ci sono dati di PowerPivot, e in Excel 2010 non si può aprire un workbook salvato con una versione recente di PowerPivot (quella rilasciata con SQL 2012) usando quella precedente (rilasciata con SQL 2008 R2).

Analoghi problemi ci sono pubblicando un workbook di Excel con dati PowerPivot su una versione di SharePoint che ha una versione precedente di PowerPivot for SharePoint.

Il dettaglio della matrice di compatibilità e ulteriori link per approfondimenti sono disponibili nel post originale.

Windows Developer Conference 2012 a Milano

Ieri è stata annunciata la RTM (versione finale del codice) di Windows 8 e Visual Studio 2012. Da poche ore sono state pubblicate quasi tutte le sessioni della prossima Windows Developer Conference 2012, che si terrà a Milano il 23 e 24 ottobre 2012. Si tratta di una nuova conferenza che idealmente prende il posto di DevCon, la storica conferenza DevLeap che ha sempre coperto i temi legato allo sviluppo su Windows con particolare attenzione alla piattaforma .NET.

Questa nuova conferenza vede unire gli sforzi di molti professionisti che in Italia possono vantare una lunga esperienza di divulgazione grazie alla scrittura di articoli e libri, alla produzione di webcast, alla partecipazione su forum e community e, ultimo ma non meno importante, alla presentazione di questi argomenti al pubblico in occasione di eventi e conferenze.

L’obiettivo di questo sforzo comune è quello di coprire in maniera completa e dettagliata tutti gli aspetti legati al nuovo Windows 8, utilizzando il massimo della specializzazione di ciascuno degli speaker coinvolti.

La conferenza si rivolge in particolare a tutti quelli che già sviluppano con Windows, anche ma non solo in .NET, realizzando applicazioni enterprise e di tipo gestionale. Sappiamo bene che molta della comunicazione legata allo sviluppo su Windows 8 è dedicata alle nuove funzionalità più rivolte al mondo consumer. Chi crea applicazioni per un’utenza professionale (o più in generale applicazioni “business”, nella più larga accezione di questo termine) può trovarsi spiazzato, non trovando una precisa linea guida per l’evoluzione dei propri prodotti. Il fine di Windows Developer Conference è proprio quello di concentrare l’attenzione su questi aspetti, inquadrando anche come integrare le nuove funzionalità (interfaccia metro, touch, tablet, …) in applicazioni esistenti.

Chi ha sempre seguito la filosofia di separare l’applicazione in livelli (per es. data layer, business layer e user interface) non si troverà preso alla sprovvista e anzi sarà confortante vedere come .NET offra probabilmente l’ambiente di sviluppo più produttivo per questo tipo di applicazioni anche su Windows 8.

La formula di agenda dell’evento è di fornire delle sessioni “foundation” in sessione plenaria la mattina del primo giorno, in modo da coprire gli argomenti “core” che sono necessari per qualsiasi tipo di sviluppo, proseguendo poi su due track paralleli in modo da offrire una scelta più ampia di argomenti in cui scegliere il proprio percorso personalizzato.

Un altro elemento importante dell’evento saranno le round table. Una descrizione più completa dei temi e del funzionamento di queste attività comparirà a settembre sul sito. L’idea di fondo, già sperimentata con successo in altre conferenze della serie Technical Conferences, è quella di mettere intorno a un tavolo uno-due speaker-moderatori che introducono un argomento e poi interagire con i partecipanti scambiando idee, esperienze e domande. In pratica le round table sostituiscono i più tradizionali “ask-the-experts”, che a mio parere hanno un limite nella loro monodirezionalità di funzionamento. Il numero limitato di partecipanti per ogni round table e la specificità degli argomenti trattati garantisce la possibilità di interazione e sono stato felice di vedere molte conversazioni iniziate nelle roundtable proseguire nei corridoi tra i partecipanti, facilitando quel networking che ritengo sia uno degli elementi più importanti per partecipare a una conferenza.

Insomma, ci sono molti motivi per partecipare e tra i motivi per iscriversi presto c’è il fatto che il prezzo più scontato (super early bird) scade il 3 settembre 2012 e il numero di partecipanti è limitato. L’anno scorso i posti alla conferenza DevCon su Windows 8 sono andati esauriti due settimane prima dell’evento, per sapere quanti posti sono rimasti è attivo un counter in home page che fornisce il numero di posti ancora disponibili. Per essere ai primi di agosto è già sceso molto, vedremo quando finiranno quest’anno.

Sarà un’estate di preparativi, la RTM è in arrivo per gli abbonati MSDN e su quella si andranno a terminare i preparativi di tutte le sessioni. Buon lavoro agli speaker, buone vacanze a tutti gli altri e ci vediamo alla conferenza!

Visual Studio 2012 Release Preview – correggere i menu

Visual Studio 2012 è in Release Preview e pur avendo un po’ migliorato parte delle scelte quanto meno discutibili di design dell’interfaccia utente che si erano viste nelle versioni beta precedenti, ancora mantiene i menu in lettere completamente maiuscole. Sembra una scelta stilistica che poco ha a che fare con l’usabilità e infatti non ho ancora letto una spiegazione convincente del motivo per cui hanno fatto tale cambiamento. In ogni caso, per fortuna è possibile risolvere la cosa cambiando una chiave di registry. Tuttavia, ritengo che sia anche utile votare su Connect la richiesta di modifica (più voti ci sono, più è probabile che anche in Microsoft si convincano – per la mia esperienza, quando una richiesta supera i 100/150 voti comincia a essere seriamente presa in considerazione…).

Eventi a Roma: UGISS e .NET Campus

Tra poche ore sarò a Milano per il workshop UGISS What’s new for Business Intelligence in Denali – The Clients che sarà replicato domani 19 aprile a Roma. Si tratta di una mattinata molto introduttiva dove si metteranno a confronto MDX e DAX, oltre a vedere poi un'overview di PowerView e di Reporting Services 2012 con i nuovi Data Alerts. Si tratta di un appuntamento interessante per chi non ha ancora avuto nessun contatto con la parte client di BI del nuovo SQL Server 2012.

Sempre a Roma, sabato 21 aprile ci sarà il .NET Campus, che ha ormai superato i 2100 iscritti (duemilacento, non è un errore) diventando così l'evento più grande su argomenti di sviluppo legati a tecnologie Microsoft. La formula è particolarmente interessante soprattutto per quegli studenti che sono interessati a entrare in contatto con aziende IT sempre alla ricerca di risorse competenti (nonostante la crisi economica, è frequente trovare posizioni aperte in molte aziende – il .NET Campus è un'occasione in più per avvicinare domanda e offerta). Io farò una sessione sulla programmazione asincrona in .NET 4.5 e Windows 8, ma l'agenda è ricca di contenuti estremamente differenziati, con 8 track in parallelo e 2 lab. E se le sessioni troppo tecniche non vi attirano, vale la pena seguire qualche sessione nel track "Women & Tech", che introduce anche in Italia ciò che è ormai tradizione consolidata in molte conferenze all'estero.

Ci vediamo a Roma!