ObjectSpaces solo per Longhorn

Qualcuno avrà notato che da qualche giorno sono un po’ “in ritardo” sulle notizie… capita di restare indietro anche solo con la lettura dei blog… Per questo non riesco a commentare “notizie fresche” ma questa è piuttosto importante.


L’annuncio è che ObjectSpaces sarà rilasciato con Longhorn e sarà integrato con WinFS. Come giustamente fa notare Frans Bouma, l’effetto domino prosegue su Microsoft Business Framework (se non sapete cos’è e scrivete software che normalmente viene chiamato “gestionale”… beh, datevi una mossa, cominciate a usare Google e cercate di essere preparati, lo dico per il vostro bene).


Le reazioni sono le più diverse, per lo più negative, anche se è giusto notare che esistono già package alternativi. Non devo prendere le difese di Luca Bolognese, PM di ObjectSpaces, ma è giusto notare che l’introduzione di questa tecnologia può avere risvolti importanti e un rilascio di release successive incompatibili tra loro sarebbe davvero controproducente. Come ho detto, se qualcuno oggi vuole una soluzione “limitata” al problema del mapping di un modello a oggetti su un db relazionale, le alternative ci sono. Quella di Microsoft, però, diventerebbe *il* riferimento, e non sarebbe semplice spiegare che la versione 1.X non è compatibile con la 2.X.


Questo, almeno, credo sia uno dei problemi più grossi che si devono affrontare. Oltre a quello di raggiungere determinate prestazioni, determinati standard di affidabilità, ecc. ecc. – e ObjectSpaces, va ricordato, è un team relativamente piccolo rispetto ad altri, in Microsoft. Risorse limitate, interdipendenza dei moduli, forse mancanza di pressione da parte della concorrenza… Microsoft (da un punto di vista strategico) si sta veramente giocando tutto su Longhorn, non può permettersi di sbagliare. Ormai non credo più al 2006 come data di rilascio, penso già al 2007. Altri 3 anni di Windows XP, che diventerà la versione di Windows più longeva della storia.