SQL Data Services comincia a fare sul serio

La nuova versione (ancora CTP) di SQL Data Services fornirà funzionalità analoghe a quelle di SQL Server. E soprattutto adotterà il protocollo TDS (Tabular Data Stream) rendendo di fatto il database fruibile da applicazioni esistenti. Chiaramente bisogna poi vedere cosa funziona e cosa no, ma è interessante leggere i post nel blog di SQL Data Services, sia l'annuncio che le successive domande e risposte,

Sebbene usare un servizio SQL Server remoto (via Internet) possa non sembrare la cosa più smart che uno possa fare (se non per applicazioni molto banali), il discorso cambia (e parecchio) quando anche il business tier (se non tutta l'applicazione) viene poi montata "on the cloud" su Azure. A dispetto del (relativo) silenzio di questi ultimi 3 mesi, Microsoft non si è fermata su questo fronte e la novità su SDS è certamente importante per semplificare la migrazione su quel modello di un'applicazione esistente.